Translate in your language

mercoledì 10 settembre 2014

Un quadro personalizzato... il Golden Gate Bridge ricamato!

Golden Gate Bridge, San Francisco, California
L'opera pubblica completata in tempo e con meno soldi del previsto
     Pur non negandone il fascino cinematografico, ci concentriamo sul cupo primato raggiunto dal ponte, il record di suicidi. Troppo spesso l’opinione pubblica dimostra di soffrire di miopia con una evidente incapacità di guardare in lontananza. Non esistono lenti che curino questo disturbo intellettuale, solo lo studio può placarlo. Le pagine di storia che hanno destato maggiormente la mia curiosità coincidono con la serie di eventi che derivarono dalla crisi economica del 1929. Ebbe un impatto devastante che colpì perfino i ceti altolocati, declassandoli. Pochi anni dopo, nel 1933 venne eletto Franklin Delano Roosevelt come presidente degli USA. Forgiato da problemi di salute, aveva un carattere molto deciso ed acquisì la stessa autonomia di cui aveva bisogno il paese.
     La situazione drammatica era testimoniata da 13 milioni di disoccupati. Occorreva immediatamente del propellente sociale che risollevasse l’economia e gli animi. Roosevelt quel propellente lo trovò nella creazione di uno “Stato imprenditore” mediante la promozione di grandi opere pubbliche gestite da enti federali. Sorsero opportunità di lavoro e venne arginata la disoccupazione. Tra queste opere pubbliche si annovera il famoso ponte che il 27 maggio 2013 compie 76 anni, il Golden Gate Bridge. Ecco perché quel ponte è per me sinonimo di speranza. E all’epoca rappresentò un faro per tutti coloro i quali furono impegnati nella sua costruzione.
     Quando sono triste e mi occorre motivazione, io penso al ponte di San Francisco.
     Lo si immortala da diverse angolazioni, numerose come vorremmo fossero le opportunità di successo nelle nostre vite.
     Ha un colore peculiare, il minio rosso o arancione internazionale, ed esercita grande carisma. Perfino il Bay Bridge, inaugurato un anno prima (1936) con una lunghezza superiore e costruito su due livelli per due sensi di marcia, è relegato a “spalla” del Golden Gate Bridge.
     La costruzione del Golden Gate Bridge iniziò nel 1933; nel giugno del 1936 un terremoto ne mise alla prova le torri scuotendole impetuosamente. Tuttavia (e questa nozione dovrebbe costituire un esempio da emulare in Italia) fu completato alla scadenza stabilita e con una spesa inferiore al preventivo.
     Il 27 maggio 1937 il ponte fu aperto ai pedoni.
     Il 28 maggio 1937 alle ore 9.30 passarono i primi veicoli.
     Nell’immagine: il ricamo commemorativo realizzato a punto croce da mia madre.
     Da “La Gazzetta del Mezzogiorno”, 12 maggio 2016, p. 30.  

L'articolo fa parte della sezione "Alto punto croce".
Potrebbe interessarti anche:
- Painted Ladies di San Francisco a punto croce ;
- Il tuo volto ricamato a punto croce? Si può ;
- Villa Halliwell, della serie Tv "Streghe", ora ricamata a punto croce ;
La Transamerica Pyramid (San Francisco) ricamata a punto croce ;
Rose (5) a punto croce nei quadretti ovali ;
Fiori (Anemoni) ricamati a punto croce ;
Una rosa ricamata a punto croce ;
Gesù Cristo a mezzo punto .

Vorresti lo schema? Contattami .

Nessun commento:

Posta un commento