Translate in your language

lunedì 15 settembre 2014

Lungo i sentieri dell'identità

La lettura che ti consola e ti sprona:
Lungo i sentieri dell'identità
Contenuti
     Nell’opera si ripercorrono le tappe fondamentali della vita di ogni individuo inconsapevolmente alla ricerca della propria identità. Attraverso infanzia, adolescenza ed età adulta, ci si comincia a relazionare col prossimo debuttando in società in alcuni ambiti peculiari: nel rapporto coi genitori, a scuola, nelle amicizie, nel lavoro e nel matrimonio. I rapporti divengono più stabili e la personalità coerente ed unitaria al punto da poter praticare il self marketing. Al termine del viaggio, un premio, l’antidoto per affrontare i disagi contemporanei.
 
Punti di forza
     L’argomento affrontato, perché rappresenta un richiamo costante cui siamo sottoposti. Durante una passeggiata ci capita di ripensare a un evento passato che ci ha condizionati; rammentiamo l’educazione che i nostri genitori ci hanno impartito; riflettiamo sul nostro progetto di vita. Potremmo discutere sul sillogismo della dottrina cristiana che ci vede fratelli, ma in effetti numerosissimi sono gli elementi che ci accomunano in ogni parte del globo.
     Il testo permette di intraprendere un viaggio metaforico con rotta verso la conoscenza di sé.
Per quale pubblico di lettori
     Per tutti coloro i quali, raggiunta una veneranda età, desiderano sedersi comodamente in poltrona e personalizzare la lettura trasportandosi sul viale dei ricordi. Per coloro che hanno bisogno di riconciliarsi con se stessi. Per quei genitori che hanno dimenticato di essere i primi educatori dei figli poiché molto di ciò che diventeremo da adulti si decide durante gli anni dell’infanzia.
     Per coloro ai quali è dedicato il capitolo Matrimonio: la via del compromesso.
     Per chi si sorprenderà scoprendo quanto i fattori identitari siano strettamente legati e difesi dai codici Civile e Penale e dalla Costituzione della Repubblica Italiana.
     Per quelli che dovrebbero «imparare a credere in ciò che ancora non si vede».
La copertina
     I sentieri dell’identità possono essere tortuosi o scoscesi. Richiedono prudenza. Ecco motivata la copertina: un segnale di pericolo indica una strada sdrucciolevole e abolisce manovre brusche. Ci aspetteremmo l’immagine dell’auto, ma vi è un’impronta digitale, tratto distintivo dell’identità. Spicca il segnale punto panoramico, per ricordare l’esistenza osservando le fasi della vita: infanzia, adolescenza, età adulta seguita dal debutto in società mediante scuola, amicizia, lavoro e matrimonio. Il lettore sarà munito dei requisiti per mettere in pratica il self marketing e dell’antidoto ai disagi contemporanei.  
Guarda il booktrailer
     Indice dell’opera:
Introduzione
Capitolo 1. Io e : residenti di uno stesso stabile
     1.1   Io
     1.2  
Capitolo 2. Quella grande impresa chiamata identità
     2.1   Infanzia
     2.2   Adolescenza
     2.3   Età adulta
Capitolo 3. Il ballo delle debuttanti ovvero il debutto in società
     3.1   Le figure di riferimento
     3.2   Scuola: bussola per il futuro
     3.3   Amicizia: non spe mercedis adducti
     3.4   Lavoro: se c’è occupa, se manca preoccupa
     3.5   Matrimonio: la via del compromesso
Capitolo 4. Self marketing           
     4.1   Lettura e scrittura: mortasa e tenone      
     4.2   Discorsi pubblici: stima di sé e rispetto altrui
     4.3   Il consiglio: panacea delle proprie incertezze
Capitolo 5. Un antidoto per i disagi contemporanei: l’audacia della speranza
Conclusione
Riferimenti Bibliografici

L'articolo fa parte della sezione "Libri". Potrebbe interessarti anche:
- Tutti i misteri sono risolti;
- Theatrum mundi. Sbarco sulla Luna;
- Sammichele di Bari attraverso il catasto onciario del 1752 ;
- Bitonto nel XVI secolo. Catasto antico .

Dai pure un'occhiata alla più informale sezione "L'autrice risponde", vi troverai:
- Tutti i misteri sono risolti, l'intervista ;
- Lungo i sentieri dell'identità, l'intervista ;
 

Nessun commento:

Posta un commento